MONZA RESEGONE 2013 | Intervista ad Orazio Bottura

MONZA RESEGONE: I VINCITORI!

MONZA RESEGONE: LE EMOZIONI DI ORAZIO BOTTURA.

Il grande campione Orazio Bottura ci ha descritto emozioni e sensazioni di questa splendida vittoria alla Monza Resegone con la squadra della Me.Pa. Assicurazioni. Essendosi già aggiudicati la Monza Montevecchia eco-trail, gli inossidabili Orazio e Dario Rognoni sono i vincitori della seconda edizione della Supercoppa Brianza podistica. Complimenti da Officine Locati!

Nella foto, Dario Rognoni ritira per Me.Pa. Assicurazioni il Trofeo Officine Locati 2013.

Ciao Orazio, complimenti per questa tua splendida vittoria alla Monza Resegone 2013; ce la puoi descrivere? Le condizioni meteo erano ottimali…

Quest’anno la Monza Resegone si è svolta con un clima abbastanza ottimale; due erano erano le insidie: i primi 5 km molto umidi (ad Arcore eravamo già sudati) ed il tratto per arrivare a Erve, a causa del venticello piuttosto freddo. Infatti, ripensandoci dopo la gara, con i miei compagni abbiamo pensato sarebbe stato meglio cambiarci la maglia, dato che tutti e tre abbiamo avuto fastidi di pancia dovuti al cambio di temperatura. E, per esperienza, non è una cosa da sottovalutare alla MoRe.

Il Trofeo Officine Locati, ossia il durissimo tratto Erve – Capanna Monza, percorso in soli 43 minuti, compreso il famigerato Pra’ di Ratt; com’è andata?

Arrivati ad Erve inizia la salita verso la Capanna, con il mitico Pra’ di Ratt, da quest’anno“ Trofeo Officine Locati”( tra l’altro faccio un ringraziamento all’amico Guido Locati per quello che ha fatto quest’anno nel mondo del running brianzolo con la Monza Montevecchia e Monza Resegone). Abbiamo affrontato questo tratto con serenità, anche perché l’ultima squadra temibile l’avevamo raggiunta e sorpassata in centro a Erve.

Abbiamo quindi iniziato la scalata tutti e tre messi bene fisicamente; ho messo davanti l’amico Darietto Rognoni (il sentiero non consente di correre affiancati, ndr), in mezzo mi sono posizionato io e dietro Tommaso Vaccina, fisicamente piu grande e forte atleticamente, in modo che negli eventuali miei momenti di crisi potesse darmi la spinta giusta. Non ce n’è stato bisogno, in quanto quest’anno eravamo tutti e tre “in palla”… anzi più di una volta ho sentito Vaccina dire”cxxxx, come spingi forte ancora”!

Raggiungere il traguardo ed averlo fatto in soli 43 minuti sono state due gioie immense indescrivibili.Arrivare su per primi, poi, e sentire organizzatori e volontari urlare e applaudire per il nostro arrivo… beh è una cosa da pelle d’oca!

Una gara a squadre di tre componenti, in notturna: ci vuole molto affiatamento! Avete avuto problemi lungo il percorso o è andato tutto “liscio”?

Una gara come questa bisogna bisogna affrontarla con altri due compagni di cui ti fidi ciecamente: basta guardarsi negli occhi e capire le sensazioni; un grande ringraziamento a ME.PA Assicurazioni ed all’amico Sergio Pattini, perché ogni anno mi dà carta bianca per fare la squadra che voglio e sono quindi felicissimo che la ME.PA quest’anno abbia vinto tutto in Brianza: sia la Monza Montevecchia che la Monza Resegone.

Tornando alla gara, devo dire che non abbiamo mai avuto una grossa “crisi”, ma in questo tipo di gara ci sono sempre delle piccole difficoltà da affrontare prima che diventino muri insormontabili; i miei due amici sono stati bravissimi in questo senso, cioè a lasciarmi il più tranquillo possibile ed a “coccolarmi”, prendendo e tenendo  per me rifornimenti molto importanti.

Sulla strada per arrivare in Capanna è sempre e comunque un groviglio di pensieri e preoccupazioni di non farcela e deludere gli amici di viaggio.

Dopo la Monza Montevecchia, la Monza Resegone: ti sei quindi aggiudicato la Supercoppa Brianza Podistica; si direbbe che questo territorio Brianzolo sia disegnato per le tue caratteristiche.

Sì, correre in Brianza mi piace parecchio; mi alleno anche a Besana Brianza  e quindi sono “di casa”” Quest’anno volevo lasciare un piccolo segno in questo territorio e nel mio cuore.

Programmi futuri: per luglio e agosto qualche corsa in montagna o trail non molto complicati, un tipo di gara che mi ha sempre affascinato, per poi in settembre fare una mezza (sicuramente quella di Monza!). In fine ancora un ringraziamento agli amici Guido Locati e a Sergio Pattini per il loro impegno nello sport locale e di aiuto alle piccole società sportive.


Tags: me.pa assicurazioni, Monza Resegone, orazio bottura, Trofeo Officine Locati, vincitori monza resegone

Dal 1925 produciamo porte basculanti, serrande avvolgibili, portoni per garage, persiane blindate, inferriate blindate, grigliato e recinzioni a Milano e provincia