MONZA RESEGONE 2018.

Officine Locati sarà ancora una volta a fianco della Società Alpinisti Monzesi anche nel 2018, sponsorizzando la nuova edizione della Monza Resegone! A presto per nuove informazioni.Monza-Resegone-2017

MONZA RESEGONE 2017: UNA NOTTE PERFETTA!

Conclusa la 57a edizione della Monza Resegone, con vittoria della squadra Me.Pa in 2 ore e 58′: ancora una volta sotto le 3 ore: complimenti ragazzi! Battuto anche il record nel Trofeo Officine Locati per il durissimo tratto Erve – Capanna Monza, dalla squadra Foto Colombo.

In una nottata torrida, anche la squadra MB News Officine Locati, composta dai super atleti Gabriele Manazzale, Marco Valsecchi e Gaetano Lamesta, è arrivata in Capanna con il tempo di 4 ore 8′!

831 gli atleti al via, suddivisi in 16 squadre femminili,  15 miste ddu, 69 uud e 171 maschili.

Qui la classifica ufficiale 2017.

MONZA RESEGONE: LA GARA.

Il 9 Novembre 1924 (solo un anno prima della fondazione delle Officine Locati) sul percorso Monza – Calolzio – Erve – Capanna Alpinisti Monzesi al Resegone (mt 1.173 s.l.m.) ebbe luogo la “Prima Gara Turistica Autunnale”, evento sportivo organizzato allo scopo di collegare idealmente la Sede Sociale della S.A.M., ubicata nel cuore della città,con la Capanna sul Resegone.
Le squadre partecipanti erano composte da quattro elementi che, a passo di marcia e partendo alle ore 22.00 dall’Arengario di Monza, dovevano percorre i 42 chilometri e presentarsi al traguardo entro 6 ore per potere essere inseriti dell’ordine ufficiale di arrivo. Condizione indispensabile affinché la squadra venisse classificata, era però che almeno tre concorrenti sui quattro partiti, portassero a termine la gara.
L’abbigliamento degli atleti era in sintonia con gli usi e i costumi dell’epoca: scarponi da montagna chiodati, fasce avvolte attorno alla gamba dalla scarpa fin sopra il ginocchio, pantalone alla zuava, maglione e, buon ultimo, uno zaino in spalla che doveva contenere generi di prima necessità (successivamente sostituiti da semplice paglia per rendere meno gravoso il fardello).
Le strade percorse erano assiepate di spettatori che, nonostante l’ora tarda, dimostravano grande interesse e coinvolgimento alla gara applaudendo e incitando i concorrenti che, sul fare del mattino, arrivavano alla Capanna.
Alla prima edizione del 1924 seguirono altre due manifestazioni (1925, 1926). Poi, a seguito della fusione della Società Alpinisti Monzesi con il C.A.I. per motivi politici, la manifestazione fu sospesa.
Nel 1947, al termine degli eventi bellici, avvenne la rifondazione della Società Alpinisti Monzesi e, con essa, riprese la Monza – Resegone che continuò ininterrottamente fino al 1955, cioè per altri nove anni.
La nuova sospensione, questa volta, determinata da eventi di natura diversa che crediamo di potere individuare nel benessere sopraggiunto nel Paese e dalla conseguente attrazione per forme di divertimento fisicamente meno faticose e impegnative.
Un ritrovato amore per la natura e la riscoperta dell’agonismo sportivo come momento esaltante dell’io ed aggregante con i consimili, riporta al gusto per le corse e, conseguentemente, la Monza – Resegone, come l’Araba Fenice, nel 1973 risorge più bella e splendente di prima.
Bella perché rinnovata nella forma. Ora i concorrenti sono solo 3 per squadra; devono però arrivare al traguardo tutti assieme, pena la squalifica.